Non può esistere un Natale senza scatole.

Scatole sotto l’albero.
Scatole a bordo di una slitta.
Scatole dentro il sacco di Babbo Natale.
E dentro le scatole, regali, tanti regali, per questa volta solo regali.
Scatole allora da scoprire per vedere che cosa nascondono sotto.
Scatole da aprire per metterci le mani dentro.
Scatole da scoperchiare per tirare fuori quello che contengono all’interno.
Non può esistere un Natale senza scatole.

Le loro componenti sono tante: i quattro pannelli, la linguetta superiore, la linguetta inferiore, il punto colla.
Dalle forme che assumono, dai colori che vestono e dalle nobilitazioni che mostrano nascono idee di packaging studiate per contenere idee regalo.
Una scatola passa sotto molti sguardi e tante mani prima di finire sotto lo sguardo e tra lemani di chi la riceve.
Passa sotto l’occhio preciso di chi la  progetta.
Passa tra le mani di chi ne crea il prototipo intorno al suo contenuto.
Passa attraverso la cura di chi la produce.
Quando arriva al destinatario, ci arriva con l’intento migliore: celare il contenuto per ottenere l’effetto sorpresa e proteggerlo, perché arrivi integro.
Per fortuna che esistono le scatole, altrimenti il Natale non sarebbe pieno di sorprese.

Scatole sotto l’albero.
Scatole a bordo di una slitta.
Scatole dentro il sacco di Babbo Natale.
Vi auguriamo un Natale pieno di scatole.
E senza rotture.

Make it with Abar’s Touch!

close