Abbiamo sempre seguito i passi della tecnologia.

Un giorno arrivò la necessità di produrre i foglietti illustrativi.
Un prodotto nuovo per noi che avevamo realizzato solo astucci.
Ci voleva quindi un’altra macchina.
Un altro investimento.
Un’altra decisione da prendere insieme a mio marito.

«Ci vogliono due macchine» mi disse dopo avere fatto un po’ di calcoli.
«Una che li stampa e l’altra che li piega».
Poi, come si suol dire chi più fa, più farebbe…
Così oggi abbiamo 2500 metri quadrati di macchine.
Non era vero che ce ne volevano solo due.

Siamo partiti con poco e in pochi anni ci siamo trovati ad avere tutto per la realizzazione dei foglietti illustrativi..
 

Un percorso naturale per noi.

E così, a volte la decisione di acquistare una nuova macchina è scaturita proprio dalla richiesta di un’azienda farmaceutica per un foglietto illustrativo che in quel momento non potevamo soddisfare perché la nostra tecnologia non ce lo permetteva.

A quel punto capimmo che dovevamo dedicare più tempo per conoscere a fondo l’offerta tecnologica dei nostri fornitori.

 

Era un aspetto del mio lavoro che mi piace molto.

Mi dispiace non poterlo fare più.

Mi dispiace non potere visitare le fiere di settore.

Mi dispiace non potere assistere alle dimostrazioni, non potere fare domande e ottenere le risposte necessarie per individuare la macchina più utile per Abar.

Oggi lo fanno le mie figlie.

A loro ho trasmesso tutta la mia esperienza maturata in oltre 50 anni di calcoli, dimostrazioni, scelte e investimenti.

Make it with Abar’s Touch!

close
close